prima parte ##

I sintomi del Disturbo Borderline di Personalità (BPD) di solito si presentano nell’adolescenza e nella prima età adulta. Tale disturbo è caratterizzato da instabilità emotiva, reazioni estreme, senso distorto di sé,sentimenti cronici di vuoto,autolesionismo, pensieri suicidari o tentativi di suicidio. In un articolo sulla rivista BuzzFeed (http://www.buzzfeed.com/ariannarebolini/things-people-with-bpd-want-you#.rwk8dVKOmp)vengono riportate 23 cose da sapere sul disturbo che sono tratte dall’espe- rienza di 6 persone che sono affette da BPD. Di seguito le prime 9 importanti informazioni.

12362827_797382407075264_5795083203665807602_o

1.Il BPD può rendere incredibilmente difficile regolare le proprie emozioni “Sono estremamente sensibile agli stimoli emotivi – l’ipersensibilità emozionale è il nucleo della mia esperienza di BPD. A causa di questo, la velocità con cui le mie emozioni fluttuano è mozzafiato,oscillando da un estremo all’altro, da esaltazione a disperazione. Devo lavorare sodo per gestire e regolare le mie emozioni. Questo è molto difficile e qualche volta sono confuso.” -Andrea Shaw

2. Una modalità di affrontare la situazione è dissociarsi dall’ambiente, il che significa psicologicamente o emotivamente staccarsi da ciò che sta accadendo o che li circonda.Ma questo spesso può essere male interpretato.Pensate a qualcuno che è altamente sensibile che vive in un mondo crudele. Non solo il mondo crudele non valorizza la sensibilità, ma infligge un trauma. A quel dolore sperimentato chi soffre di DBP risponderà utilizzando come strategia di coping la dissociazione, gli altri possono interpretare questa reazione protettiva come rabbia e manipolazione. Se la nostra comunità apprezzasse la nostra sensibilità e comprendesse le nostre risposte al dolore, potremmo stare meglio.” -Mary Hofert Flaherty

3. La dissociazione o depersonalizzazione possono essere incredibilmente spaventose. “La Depersonalizzazione è fondamentalmente un meccanismo di difesa, compare di solito dopo un trauma, ma quando si prova depersonalizzazione cronica – come è capitato a me – si viene catturati in quello stato per mesi. E questo è quello che mi è successo. Non ero depresso. Il modo migliore per descriverlo sarebbe così: Quando sei fatto di marijuana e senti le tue mani come se non fossero le tue o dici qualcosa e ti chiedi,sono stato io a parlare? Con la derealizzazione accade qualcosa di simile a questo. E’stato per me molto spaventoso ed i medici continuavano a dire che era depressione.” -Royal Cumings

4. Il BPD non rende le persone intrinsecamente meschine o arrabbiate “La maggior parte delle persone con disturbo borderline che ho incontrato sono anime molto gentili; sono persone molto gentili. Hanno un cervello sensibile che ha subito traumi o è stato invalidato. Tante persone hanno l’impressione che la gente con BPD sia solo stronza, visto che sbraitano siano più forti. La maggior parte di noi invece è molto dignitosa, siamo persone sensibili e non ci piace ferire le persone. E’ solo un’idea che siamo tutti arrabbiati “. -RC

5. Le persone con disturbo borderline semplicemente non possono scegliere di essere in un modo diversoLe persone che soffrono di BPD non scelgono di essere in questo modo. Attraverso una serie di studi e di ricerca interiore sono giunto alla conclusione che il mio disturbo borderline è stato causato da una combinazione di due fattori:Una predisposizione genetica e crescere in un ambiente invalidante “-Shelley Fisher

 6. Non si comportano in un certo modo solo per attirare l’attenzione “Ho incontrato una grande quantità di stigma durante la mia malattia, soprattutto da parte delle persone che sostengono che ho scelto di comportarmi  in un certo modo per attirare l’attenzione (in riferimento all’ autolesionismo e ai comportamenti suicidari). Vorrei chiarire che la scelta di farmi del male è stata un’esperienza molto traumatica. “-SF

7. Le persone con disturbo borderline possono passare attraverso anni di diagnosi errata – ed è incredibilmente sconfortante. “Mi è stato diagnosticato un disturbo bipolare un paio di volte, la depressione, disturbi dell’umore ma nulla sembrava giusto. Quando un medico finalmente ha detto che sembrava BPD, più leggevo su questo disturbo più mi dicevo “questo sono io”,Finalmente sono a casa; Ho una diagnosi. Sappiamo che cosa c’è che non va e noi sappiamo cosa fare adesso. “-RC

8. Così, quando finalmente arriva la diagnosi giusta, può essere un sollievo enorme. “E ‘stato davvero bello sapere che non ero la sola a combattere con queste difficoltà. Quando ho saputo che tanta gente soffre di questo disturbo, mi sentivo meglio, perché ho sentito improvvisamente che non ero sola, che non ero pazza “-Erika Hanson

9. Una volta arrivata la diagnosi, può essere un processo faticoso trovare un aiuto adeguato. “E ‘stato tanto faticoso. La prima volta sono stato aiutato dal professore nel mio liceo che aveva notato i miei tagli e mi ha costretto ad andare al centro di consulenza, ma anche lì non hanno davvero saputo come aiutarmi. Alla fine mi hanno detto di trovare io un nuovo terapeuta. Non riesco nemmeno a dirvi da quanti terapeuti sono andato perchè ognuno diceva, ‘Non so come lavorare con lei ; provi ad andare da quest’altro terapeuta! ‘”-Eh

Annunci